» PRINCIPALE » redazione testo urgente » redazione testo urgente #56 i99: comunicato AE versione 2

i99: comunicato AE versione 2



0 Si, come prima scelta0 Si, come scelta alternativa1 Neutrale1 No

Rifiutata (1)

0Si0%Si
1Astensione50%Astensione
1No50%No

Ad un anno e mezzo dalla sua costituzione quello che era stato il progetto politico dell'Altra Europa per la costruzione anche in Italia di un soggetto politico nuovo, alternativo alle politiche delle larghe intese europee ed italiane e dunque dichiaratamente alternativo al PD, con la pubblicazione del documento "il tempo è ora" va verso il suo scioglimento per confluire in "Possibile", il progetto di Civati, che vede attraverso l'ennesimo tentativo di somma di vertici il suo naturale approdo al centro-sinistra.

L'Altra Europa aveva aggregato per le europee realtà dei movimenti e della società civile che al fianco dei tradizionali partiti della sinistra radicale, ai quali era stato chiesto il fatidico passo indietro, avrebbero dovuto dar vita, nelle intenzioni dei sei promotori e garanti della lista, ad un percorso partecipativo con un forte radicamento territoriale ed una chiara linea politica di alterità al partito democratico.
Purtroppo quel patrimonio di speranze nella possibilità di costruire il nuovo si è infranta in una conduzione attendista, verticistica ed autoreferenziale dei diversi organismi che si sono succeduti, impedendo di strutturare un percorso fondativo subito dopo le elezioni europee del 26 maggio 2014 in grado di valorizzare la rete dei Comitati territoriali, e causando il progressivo abbandono dal progetto da parte di molte realtà, tra cui cinque dei sei promotori e garanti e molti tra gli ex candidati ed attivisti che avevano sostenuto con entusiasmo quello che pareva un percorso veramente innovativo.

Con le elezioni regionali, prima in Emilia Romagna e Calabria ed ora in quest'ultima tornata di maggio, sono emersi i veri nodi politici di Altra Europa, che anziché sostenere apertamente le esperienze nate dai Comitati territoriali in continuità con le europee, ha preferito non prendere posizione nelle regioni in cui sel e rifondazione si sono presentati pro e contro pd, o ha sostenuto progetti politici alternativi a quelli messi in campo dagli stessi Comitati di Altra Europa, mettendo a nudo una subalternita' ai partiti ed un'incapacità di attuare metodi decisionali democratici. L’epilogo del 24 giugno, con la pubblicazione del documento intitolato “Il tempo è ora”, sancisce la fine di Altra Europa con la sua confluenza all’interno del progetto di centrosinistra firmato Civati, e ratifica un'inversione di rotta politica senza neppure sottoporre questa decisione ad un'assemblea.

Un progetto lontano anni luce dallo spirito dell'appello dei garanti di appena un anno e mezzo fa, che a dispetto di quanto dichiarato dagli stessi partiti allora, "non ripetiamo gli errori di rivoluzione civile o della lista arcobaleno", appare ancora una volta una operazione sommatoria e prevalentemente elettoralistica nata da una lotta tutta interna al PD.
A tutti coloro che credono con ciò di riconquistare credibilità e fiducia presso i cittadini che identificano ormai la politica come mero strumento di potere, al servizio dei poteri forti, facciamo i nostri migliori auguri. Ci ritroveremo sicuramente ancora in iniziative comuni IN QUANTO Primalepersone resta a muoversi politicamente nello spazio che si era aperto con l'appello iniziale di Barbara Spinelli, APPROFONDENDO LE RIFLESSIONI MATURATE RISPETTO ALLE FORME DELLA PARTECIPAZIONE E DELLA DECISIONE INTERNA DI UN PROCESSO POLITICO CHE VOGLIA PROPORSI COME RINNOVATORE DELLA DEMOCRAZIA DI QUESTO PAESE

Emendamenti proposti (2)

scritti e valutati dai sostenitori di questa Iniziativa per migliorare la proposta e le sue motivazioni

Aggiunta di frase finale

Valutazione complessiva: 
| implementato: 

Scusandomi per non aver partecipato molto prima, chiederei di Cambiare un po' l'ultima frase

Ci ritroveremo sicuramente ancora in iniziative comuni IN QUANTO Primalepersone resta a muoversi politicamente nello spazio che si era aperto con l'appello iniziale di Barbara Spinelli, APPROFONDENDO LE RIFLESSIONI MATURATE RISPETTO ALLE FORME DELLA PARTECIPAZIONE E DELLA DECISIONE INTERNA DI UN PROCESSO POLITICO CHE VOGLIA PROPORSI COME RINNOVATORE DELLA DEMOCRAZIA DI QUESTO PAESE.

dettaglio valutazioniLeggi tuttoRiduci

Non credo che AET si scioglierà per confluire in POSSIBILE

Valutazione complessiva: 
| implementato: 

"va verso il suo scioglimento per confluire in Possibile" non mi pare un' analisi politica molto approfondita, io toglierei questo riferimento dal momento che nessun* ha le prove per fare una simile affermazione.

dettaglio valutazioniLeggi tuttoRiduci